mercoledì 9 dicembre 2015

[Recensione] Un altro domani di Giada Bafanelli

Buongiorno a tutti! ^^
Io sono reduce dalla prima abbuffata. >.< Ma ieri, dato che avevo un po' di tempo, sono riuscita a fare tantissime cose, tra le quali addobbare l'albero di Natale e il Presepe. Naturalmente ho anche scritto qualcosuccia...per non perdere il vizio.
Ma ora cambiamo argomento. Oggi, 9 dicembre 2015, esce il nuovo romanzo di Giada Bafanelli, che io ho avuto la fortuna di leggere e recensire in anteprima! ^^ Quanto le adorerò io le anteprime??? Fanno sentire speciali ♥

Titolo: Un altro domani
Autore: Giada Bafanelli
Editore: Autopubblicato
Genere: Romanzo rosa

Pagine: 153
ASIN: B018CR93P0
Data di uscita: 9 dicembre 2015
Prezzo: 0,99€ (ebook) 
Amazon
Pagina Facebook

Trama

Il sogno di Liv è sempre stato quello di diventare una cantante professionista. Eppure, nonostante gli anni spesi a studiare al conservatorio, sembra che la sfortuna la perseguiti: ha solo tre allieve, sua madre la disprezza e il famoso mezzosoprano Elizabeth Night non sembra affatto colpito dalla sua voce. Dopo che anche il fidanzato la lascia, il piccolo porto sicuro che Liv si era creata sembra andare in pezzi.
Soltanto Ethan, un ragazzo conosciuto per pura coincidenza, sembra capirla fino in fondo.
Tra litigi, parole non dette e incomprensioni, saranno le note di una canzone a decidere il destino di Liv e Ethan.  

Recensione 
La storia di Liv Sakamoto è qualcosa di speciale, perché non mi era mai capitato di leggere un romanzo nel quale una protagonista fosse un'aspirante cantante Soprano, quindi la cosa mi ha incuriosita già per questo motivo. Perché vivere di musica era un po' il sogno di quando ero bambina, poi ho fatto delle scelte che mi hanno portato in altre direzioni, ma la musica ha sempre un posto nel mio cuoricino. Non come cantante, però. Ma le sensazioni provate da Liv durante le audizioni sono le stesse di tutti i musicisti: ansia, paura di sbagliare, di non farcela a soddisfare le aspettative dei genitori, di dover andare ben oltre le aspettative degli altri (esaminatori) per essere notati, ma soprattutto la paura di deludere noi stessi. Perché forse siamo proprio noi ad avere delle aspettative troppo alte, delle volte. Non è il caso di Liv, o almeno non del tutto. Lei vorrebbe essere al livello di sua madre, famosa in tutto il mondo per la sua splendida voce, ma non ce la fa a reggere il confronto, pur avendo studiato canto sin da bambina. E sua madre non fa altro che ripeterglielo e farglielo pesare, considerandola anche un po' una fallita, diciamocelo. Ed è forse la troppa pressione a frenare Liv. 
Il romanzo comincia proprio con un'audizione alla Royal Academy of Music di Londra, di fronte alla famosissima, nonché acerrima rivale della madre di Liv, Elisabeth Night. Purtroppo per lei, il nervosismo le gioca dei brutti scherzi e non riesce a dare il meglio di sé. Come se non bastasse, la fine della relazione con il fidanzato Brian rischia di farle perdere la fiducia - già precaria - in se stessa. Ma la musica, che da un lato la fa stare così tanto male, dall'altro le dà una ragione per continuare a vivere e le assicura almeno un corrispettivo economico per pagare la sua parte di affitto dell'appartamento che condivide con il fidanzato. Però dopo che Brian la lascia, tutto il suo mondo crolla in un decimo di secondo. Con l'insegnamento a sole tre allieve non può sostenere l'intera somma alla padrona di casa. Per prima cosa la signora Chen e suo marito le offrono di lavorare nel loro ristorante cinese, dove Liv, pur essendo per metà di origine asiatiche, non si sente molto a proprio agio per via della lingua. Poi, però, arriva la svolta e il signor Chen le propone un altro tipo di accordo: quello di affittare la stanza vuota a un nuovo coinquilino. E Liv non può fare altro che accettare...
Okay non vado oltre con la trama, perché è da qui in poi che inizia il bello! Perché arriva Ethan, con tutto il suo carisma e il suo essere alternativo. È un polistrumentista (sa suonare persino un'arpa celtica *___*) e il suo genere musicale non si avvicina neanche lontanamente allo stile classico di Liv. Ma la musica è il filo conduttore che può unire, mettere d'accordo e creare sintonia anche tra le persone più diverse.
La cosa meravigliosa di questo libro è che, oltre alla storia romantica dopo una prima fase "depressiva", accadono molte cose, il più delle volte inaspettate, e Giada è riuscita anche a intrecciare con la trama le sue conoscenze musicali, con dettagli sulle arie, sulle opere, sulle canzoni, e sulle armonie composte da Ethan con l'aiuto di Liv. È riuscita persino a farmi percepire i suoni, che sono difficilissimi da descrivere a parole e da gestire nei dialoghi e nelle descrizioni senza mai risultare monotoni o senza abbassare il tono narrativo.
I personaggi sono caratterizzati molto bene, anche per quanto riguarda gli amici di Ethan e componenti della loro band (I Mabon). Mi ha fatto subito simpatia Barry, per esempio.
La scrittura è scorrevole e rende piacevole la lettura dall'inizio alla fine. Il finale mi è piaciuto in modo particolare, perché è romanticissimo ma non troppo sdolcinato, come anche il resto del libro. Posso dirvi che dopo un inizio un po' deprimente per la protagonista, c'è sempre un crescendo, dall'ingresso di Ethan, che oltre a portare il caos nella sua vita, le porterà anche il sorriso e la voglia di rivalsa. 
Se devo proprio trovare un difetto a tutti i costi, posso dire soltanto che avrei preferito qualche altro episodio esilarante tra i due coinquilini, ma i tempi nel romanzo sono ben rispettati, senza alcuna fretta, e gli avvenimenti sono descritti con zelo, narrati con cura e mai lasciati al caso, quindi beh, questa mia osservazione è del tutto soggettiva e non influisce sul voto e il risultato finale.
Lo consiglio a tutti i lettori di romanzi rosa, perché quella di Ethan e Liv è davvero una storia da occhi a cuoricino. Attenzione alla sorpresa nel finale del romanzo! Io ero talmente presa dalle avventure dei personaggi, da non accorgermi di un piccolo particolare! ^^
Vi ho incuriositi, eh? E allora che aspettate? Compratelo a occhi chiusi, perché la scrittura di questa autrice è una garanzia! Non delude mai. Poi è ambientato nella mia adorata Londra! Un motivo in più per leggerlo! ^^

Valutazione
Cover: 7
Trama: 7.5
Stile: 7.5






Sono davvero contenta di averlo letto e ringrazio ancora Giada per la fiducia e per avermi inviato la copia in anteprima! 
Spero di aver suscitato il vostro interesse con questa recensione :)
Un saluto e a presto,
Tania

10 commenti:

  1. Grazie Tania, sono senza parole *-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^^ Figurati! Ho scritto quello che penso!

      Elimina
  2. Splendida recensione, Tania!!! Mi trovi d'accordo su tutto, soprattutto sulla parte del farti sentire la musica, che esce dalle pagine, è una cosa che veramente mi ha colpito *w* Poi la love story è carinissima :3
    Avrei voluto pubblicare anche io oggi la recensione, ma devo ancora finirla, spero di recuperare in settimana >-<

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa! ^^ Sì, infatti sono rimasta molto colpita durante la lettura. Mi sembrava proprio di sentire la musica! Fantastico!
      Non vedo l'ora di leggere la tua recensione! :D

      Elimina
  3. Che bella recensione *.* mi hai messo una gran voglia di leggerlo! Le premesse per piacermi ci sono tutte, d'altronde!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono contenta perché la storia merita di essere letta! ^^

      Elimina
  4. Complimenti per la recensione! :) Mi ispirava già prima, ma tu mi hai convinta! Spero di riuscire a leggerlo presto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! ^^ Bene! Fammi sapere quando lo leggerai!

      Elimina