giovedì 9 luglio 2015

[Recensione] Alone - Il Solitario di Giada Bafanelli

Buongiorno!
Oggi esce il racconto di Giada (Aenor Lullaby) di Pagine Magiche! Non lo avete ancora preso? Cos'aspettate??
Vi lascio la scheda del libro e anche la recensione!

Titolo: Alone - Il Solitario
Autore: Giada Bafanelli

Editore: Autopubblicato
Genere: Fantasy
Pagine: 78

Data di uscita: 9 luglio 2015
Prezzo: 0,99€ 
Amazon (è disponibile per la prenotazione)

Trama
Dopo aver attraversato la Svezia, il cacciatore di lupi mannari Einar Ivarsson arriva nella piccola e silenziosa città di Falun. Lì viene ingaggiato per uccidere Kirsi, una ragazza che due mesi prima si è tramutata in mannaro, aggredendo due uomini. Ma niente è ciò che sembra e, tra apparizioni misteriose e rivelazioni oscure quanto pericolose, Einar si troverà a dover fare delle scelte difficili che riporteranno a galla il suo passato. 


Recensione 
Questo racconto l'ho letto durante le vacanze in Puglia, a giugno. E' stata una lettura piacevole sotto vari punti. Il primo è lo stile diretto e semplice che contraddistingue Giada; le descrizioni dei boschi, dei paesaggi innevati, delle strade di un paese della Svezia rendono l'idea e si fanno immaginare senza troppa difficoltà. Il secondo punto riguarda i personaggi principali: Einar e Kirsi. Einar l'ho adorato alla follia, con il suo essere malinconico, romantico dal cuore di ghiaccio dopo un avvenimento che lo ha colpito nel profondo, e il suo caratteraccio scorbutico. Mi ha fatto un sacco ridere con i suoi pensieri e i suoi tentativi di fuga rocamboleschi, a volte non molto ben riusciti. Tant'è che Kirsi la incontra proprio così, mentre fugge da qualcuno. Non vi dico chi, però! 
Il terzo punto è l'ambientazione: la Svezia. Leggendo questo racconto si ha proprio l'impressione di essere catapultati nei luoghi nominati durante la "caccia" di Einar alla ricerca di Kirsi: la sua camera d'albergo, le strade del paese, la taverna dove si ferma a mangiare, il bosco - strani e inquietanti ululati compresi - l'edificio dell'università frequentata fino a poco tempo prima da Kirsi, e una chiesa, molto importante per un motivo specifico. Si riesce a sentire persino il vento che soffia portando con sè qualche fiocco di neve.
Questi sono i punti che più mi hanno colpito in questa storia. 
Sin dal prologo, il mistero aleggia tra le pagine e si protrae fino alla fine, quando si scopre cosa c'è dietro a tutto. Il racconto si sviluppa per gradi e non è mai frettoloso, anzi, è scandito nei tempi giusti, merito di Giada che ha saputo dosare bene la distanza tra un avvenimento e l'altro, aggiungendo un pizzico di suspense per aumentare ancora di più la curiosità e a far proseguire nella lettura, sempre con più interesse.
È un racconto pieno di azione ed Einar dovrà affrontare tante situazioni complicate e pericolose. Più volte rischia di rimanere ucciso, ma la fortuna e Kirsi (forse) sono dalla sua parte.
Io comunque aspetto il romanzo completo con Einar ♥ perché ho adorato davvero tanto il suo personaggio. E vi dico di più. L’ho anche sognato di notte, mentre vagava tra le strade innevate! :)

Valutazione 
Copertina: 7.5
Trama: 7.5
Stile: 7.5



 

Voi lo avete letto? Oppure avete intenzione di leggerlo? Fatemi sapere, mi raccomando! ^^
Un saluto,
Tania

2 commenti:

  1. Concordo con te su tutto.. e anch'io aspetto il romanzo ^__^

    RispondiElimina
  2. Grazie, Tania, davvero ç_ç Non sai quanto sono contenta ç_ç

    RispondiElimina