martedì 18 febbraio 2014

[Recensione] La Città di Sabbia di Laini Taylor

Titolo: La Città di Sabbia
Titolo originale: Days of Blood & Starlight (Daughter of Smoke & Bone #2) 
Autore: Laini Taylor
Editore: Fazi
Genere: Fantasy
Numero pagine: 472
  
Data pubblicazione: 24 aprile 2013
ISBN 978-8876251344

Prezzo: € 15,90

Trama:

La studentessa d'arte Karou ha finalmente le risposte che ha sempre cercato. Sa chi è e cosa è. Ma, insieme a questa scoperta, un'altra verità affiora in superficie, una realtà che la ragazza farebbe di tutto pur di ignorare: ha amato un ragazzo che le è nemico, lui l'ha tradita e per questo il suo mondo è sconvolto. Ora, in una kasbah dimenticata nel deserto del Marocco, Karou e i suoi alleati si preparano a uno scontro definitivo contro l'armata dei serafini e sotto la luce delle stelle plasmano creature di potente forza distruttiva. Akiva, legato dall'appartenenza all'esercito degli angeli, ma gravato da un profondo conflitto interiore, inizia a progettare un altro tipo di battaglia: quella per il riscatto. Per la speranza. Costellato da scene drammatiche, di segreti e di scelte impossibili, "La città di sabbia" porta i due protagonisti sui fronti opposti di una guerra antichissima che ha acquistato nuovo vigore.

Recensione:
Finalmente sono riuscita a leggerlo!!! :D Era lì sullo scaffale che mi guardava da mesi e mesi...e alla fine ce l'ho fatta. 
Il finale della Chimera di Praga mi aveva lasciato tante domande in testa: che fine hanno fatto tutte le Chimere? Sono tutte estinte? Karou riuscirà a risolvere la questione? E come andrà a finire la battaglia chimere vr. serafini?? E soprattutto Akiva riuscirà a nel suo percorso di redenzione e a farsi perdonare da Karou per le atrocità che ha commesso in balia della rabbia accecante? 
La Città di Sabbia ha risposto in modo più che soddisfacente a tutte le mie domande. La prima parte, devo dire che non mi ha coinvolta così tanto da esclamare "Wow"! perché sostanzialmente è calmo e contiene la descrizione di situazioni che verranno sviluppate nel corso del libro. E' una sorta di presentazione, di passaggio dal primo al secondo libro. Karou è tornata sulla Terra e si è unita ai "mostri" che sono sopravvissuti, iniziando a svolgere il ruolo di resuscitatrice al posto di Sulphurus. Il posto scelto come nascondiglio o quartiere generale è una kasbah in mezzo al deserto, in Marocco. 
Laini io ti stimoooo!! L'ambientazione non potevi sceglierla meglio! Mi piacciono molto i luoghi dispersi nel nulla. Soprattutto nel deserto...sono luoghi magici. Dove la fantasia non può far altro che viaggiare, senza fatica. 
Poi, però, dall'arrivo di Zuzana e Mik, la musica cambia. Le battute divertenti di Zuzana donano di nuovo la brillantezza alla trama, al livello del primo libro. Non è affatto spaventata di fronte alle chimere, tanto da dialogare con alcune di loro insieme a Mik, imparando anche qualche parola in chimerese. Il problema sorge quando a un certo punto del libro il Capo delle Chimere (non vi dico il nome per evitare spoiler) minaccia Karou di uccidere i suoi due amici umani, se non collaborerà a resuscitare altre chimere. 
Karou è costretta a farli fuggire dalla kasbah durante la notte. Ma non sarà l'ultima volta che li vedrà, poiché proprio sul finale torneranno alla ribalta a bordo di una jeep per avvisarla dell'imminente caos.
Per quanto riguarda Akiva, è impegnato con i suoi due più cari tra centinaia di fratelli, Liraz e Hazael nella battaglia a Eretz. Se nel primo libro Liraz e Hazael erano del tutto contro ai pensieri di Akiva riguardanti un mondo senza guerra e senza la tirannia del loro "padre", in questo sequel sembrano piuttosto accondiscendenti e stanchi di quella vita...stanchi di essere definiti come una "spada", come un anello di una catena.
Karou e Akiva si incontreranno di nuovo, ma Karou non vuole saperne di perdonarlo per ciò che ha fatto, neanche dopo che il serafino le conduce un Turibolo con il nome di Karou scritto sull'etichetta. Qualcuno lo aveva lasciato per lei nelle caverne dei Kirin. Quale anima conteneva al suo interno? Chi lo aveva lasciato lì per lei? 

Ho trovato questo libro molto più cupo e cruento del precedente. In alcune scene anche più violento. La seconda parte mi è piaciuta molto, soprattutto perché è ricca di azione e scene movimentate e piene di sotterfugi e intrighi (nel finale). Niente è come sembra. E non tutti sono coloro che sembrano essere. 

Valutazione:

Copertina: 7.5 (italiana)  8 (originale)
Stile: 8
Trama: 8 
Non vedo l'ora di scoprire come va a finire! 

E voi? Lo avete già letto? O avete intenzione di leggerlo? Fatemi sapere! ^^


Tania

6 commenti:

  1. Aaaaaa aspettavo questa recensione!
    Allora la chimera di Praga mi era piaciuto tantissimo soprattutto per l'originalità!
    Ho La città di sabbia sullo scaffale da una vita! ** devo sbrigarmi a leggerlo

    RispondiElimina
  2. Nooooooooooo. Mannaggia Karou e povero Akiva. Ecco mi sono spoilerata tutto!! Anch'io ce l'ho sullo scaffale che mi aspetta da mesi. Mi vergogno ma lo devo riprendere assolutamente :(
    Adoro Zuzana ^___^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che il libro ti stupirà! Ho evitato gli spoiler più interessanti!!!! :)

      Elimina
  3. Prima o poi lo leggerò! :) Ammetto che avevo qualche dubbio, ma la tua recensione mi ha quasi convinto... penso che presto arriverà il suo momento! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice di averti quasi convinta!!! :D E' molto bello, soprattutto da metà in poi! Te lo consiglio, anche perché è molto particolare.

      Elimina